Lago di Garda: cosa fare e cosa vedere in un weekend

Lago di Garda: cosa fare e cosa vedere in un weekend

Il Lago di Garda è il più grande lago esistente nella nostra Penisola, che tocca ben tre Regioni italiane del Nord ossia Il Veneto, Il Trentino e la Lombardia.

Questo bellissimo lago abbraccia un paesaggio suggestivo, che ha in sé quiete, magia, borghi dalla storia antica.

Sembra impossibile ma è invece più che fattibile dedicare un solo weekend di due giorni alla visita del Lago di Garda, se si programma il percorso nelle aree giuste.

Scopriamo alcuni consigli su cosa fare e cosa vedere in un weekend al Lago di Garda.

Peschiera del Garda

Certamente una meta del Lago di Garda che merita una visita è Peschiera del Garda.

La città si trova in un punto strategico, un’area veramente particolare, situata all’imbocco del Mincio.

Sin dalle epoche più antiche, Peschiera del Garda si è caratterizzata come importante snodo commerciale e porto di mercati e mercanti.

Attualmente la città è un punto bellissimo, con un’aria che quasi ha lo stesso profumo del mare.

Ricca di vita, di locali e di ristoranti, Peschiera del Garda è certamente una metà da non perdere quando si visita l’area del Lago di Garda.

E può anche essere una sosta piacevole prima di raggiungere il divertimento del parco tematico Gardaland, situato nelle sue vicinanze.

Chi invece è sportivo e ama in particolare fare lunghi giri in bici, può approfittare della ciclabile verso Mantova, lungo il Mincio.

Sirmione

In un weekend al Lago di Garda non può mancare la visita a Sirmione.

Il suo centro storico è attorniato dal lago e per accedere al paese si deve oltrepassare un ponte tra le mura del vicino castello scaligero.

La ronda e la torre permettono invece di vedere la città dall’alto.

Andando a piedi, dal centro storico si può raggiungere, camminando per circa un chilometro, la collina delle Grotte di Catullo, una villa romana molto imponente che si affaccia sul lago.

Una passeggiata passata ad ammirare le viste panoramiche spettacolari non può non concludersi con la visita alle famose terme di Sirmione, fonti dalle proprietà salutari che si trovano all’interno di un paesaggio naturale a dir poco incredibile.

Riva del Garda

In una due giorni al Lago di Garda non può neanche mancare la visita a Riva del Garda.

La città si trova nella parte settentrionale della Regione del Trentino. Il centro storico di Riva del Garda è circondato da tre porte molto imponenti. Le porte proteggono palazzi e chiese dall’importanza storica.

Se la stagione in cui decidete di visitare Riva del Garda è la primavera, potete partire in salita sui 165 gradini dell’incredibile Torre Apponale, che misura quasi 35 metri di altezza e porta un piccolo angioletto bronzeo sulla sua sommità.

Per concludere il giro in maniera molto scenografica, potete procedere per un’escursione sulla strada del Ponale: si tratta di un sentiero che si può fare in bici oppure a piedi.

La vista che si staglia da questo percorso è davvero impagabile e resterà impressa nei vostri ricordi.